Copertina Cartografie del tempo

Descrizione

"Per molti versi, quest'opera è una riflessione sulle linee: che siano rette o curve, diramate o intersecate, semplici o arzigogolate, tecniche o artistiche, esse sono le componenti fondamentali dei diagrammi storici. Il nostro assunto è che la linea è una configurazione molto più complessa e ricca di sfumature di quanto si pensi abitualmente. Probabilmente gli storici di professione apprezzeranno con facilità questo aspetto del nostro libro. Tutti noi storici usiamo semplici diagrammi lineari nelle nostre lezioni sono quelle che solitamente chiamiamo "linee del tempo" e le troviamo molto efficaci. Noi le comprendiamo, i nostri studenti le comprendono; le linee trasformano meravigliosamente i ponderosi e analitici libri di storia in emozionanti narrazioni. Tuttavia, per quanto possano sembrare semplici e intuitive, queste linee del tempo hanno anch'esse, a loro volta, una storia. Non sono sempre state lì, a nostra disposizione, per aiutarci nelle nostre lezioni, e non hanno sempre assunto la forma che noi, senza pensarci troppo, attribuiamo loro": dalle immagini più antiche fino a quelle contemporanee, il tempo è sempre stato rappresentato come una linea. La metafora della linearità è quanto di più assodato e universalmente riconoscibile: basti pensare ai calendari, agli almanacchi o a qualunque altro tipo di registro di cui l'uomo si è servito. Persino il nostro linguaggio parla del tempo come un insieme di "prima" e di "dopo".

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.