Copertina Tutti a casa

Descrizione

Hanno risolto il problema della casa. La loro, s'intende. E così, mentre gli italiani continuano a vivere con l'incubo del mutuo, si sono sistemati nei palazzi più belli. A prezzi d'occasione, naturalmente. Chi sono? Il potente, il ministro, l'ex ministro, l'insospettabile magistrato, l'alta carica istituzionale, la moglie dell'ex segretario di partito, i figli dell'onorevole, il sindaco, l'ex governatore, il sindacalista famoso, la star del cinema e quella della musica, l'alto burocrate, il grand commis di Stato e tanti, tantissimi altri. Hanno età diverse, formazioni culturali diverse, rivestono ruoli diversi e appartengono a partiti diversi, ma hanno in comune una cosa: la passione per la casa. Possibilmente comprata con lo sconto da un ente pubblico previdenziale. 30, 40, fino al 70-80 per cento in meno del valore di mercato, riduzioni, favori, cessioni privilegiate e affitti a canoni irrisori: ciò che si è verificato negli ultimi vent'anni in Italia è un vero e proprio saccheggio del nostro patrimonio immobiliare. E questo libro racconta, facendo nomi e cognomi, numeri e cifre precise, tirando fuori casi assolutamente inediti e documenti esclusivi, tutto quello che è successo davvero. E tutti quelli che ne hanno approfittato. Quasi sempre nel rispetto della legge, si capisce, ma sempre a danno dei cittadini. Che non possono fare a meno di chiedersi, alla fine di queste pagine: è giusta una legge che consente agli enti pubblici di svendere appartamenti nei centri storici a metà prezzo? È normale che a comprare siano così spesso coloro che le leggi le fanno? Ed è accettabile che, sempre rispettando la legge, si crei la situazione che viene descritta in questo libro, per cui le case più belle del Paese vengono svendute a pochi, mentre il resto degli italiani fatica a comprare un bilocale in periferia?

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.