Copertina Piccoli suicidi tra amici

Descrizione

Un bel mattino anni Rellonen, piccolo imprenditore in crisi, e il colonnello Hermanni Kemppainen, vedovo inconsolabile, decidono di suicidarsi. Il caso vuole che i due uomini scelgano lo stesso granaio per mettere fine ai loro giorni. Importunati dall'incontro fortuito, rinunciano al comune proposito e si mettono a parlare del motivi che li hanno spinti alla tragica decisione. Pensano allora di fondare un'associazione dove gli aspiranti suicidi potranno conoscersi e discutere dei loro problemi. Pubblicano un annuncio sul giornale. Il successo non si fa attendere, le adesioni sono più di seicento. Dopo un incontro al ristorante, decidono di noleggiare un autobus e di partire insieme. Inizia così un folle viaggio attraverso la Finlandia a bordo di un pullman turistico nuovo fiammante. All'avventura partecipano una trentina di persone, tra cui un tipo allegro e spiritoso che tiene alto il morale "del gruppo e un vecchio Lappone, allevatore di renne, simpatico e astuto. Le loro disavventure avranno un esito insperato. Dalle falesie dell'oceano artico al Portogallo, attraverso mille imprevisti e peripezie, un gruppo bislacco trascinato in una corsa vertiginosa. È anche l'occasione per una riflessione feroce sul tema del suicidio, molto sentito in Finlandia se, come recita l'incipit del romanzo, "I nemici più pericolosi dei Finlandesi sono la malinconia, la tristezza, l'apatia". Ultima delle nordiche storie on the road del grande scrittore finlandese, che ancora una volta sa fare sorridere e commuovere insieme con la sua geniale, umana e particolare ironia, non deluderà i lettori vecchi e nuovi.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.