Copertina Tè al gelsomino

Descrizione

Maia, studentessa universitaria, percorre in solitudine la strada dell'esistenza, vivendo la quotidianità assorta nei dubbi e nei rimorsi del passato. Le sue compagne di "viaggio" sono quattro ragazze, amiche con carattere e credenze contrapposti e che, durante i loro incontri, impersonificano le paure e le ossessioni di Maia, frutto della sua profonda angoscia esistenziale e dell'incapacità di accettare tutte le espressioni della sua personalità. La vita, però, offre spesso una via di uscita: sulla metro, Maia incontra Serena, ragazza cieca, ma capace, con la sua affettuosa amicizia, di guidare la protagonista verso una maggiore consapevolezza di sè. Determinante è la figura del nonno di Serena, anche lui cieco che, per saggezza e fascino, diventerà il punto di riferimento per le scelte di Maia. Dopo una violenta aggressione, Maia deve decidere se rimanere ripiegata su sè stessa, prigioniera di una dimensione virtuale, o ricominciare a vivere, "rischiando" di essere felice nella vita reale. Con l'aiuto dell'affascinante amico cieco, il suo "dottor Zivago", e del suo psicoterapeuta, la protagonista affronta il suo vissuto, perdonando i propri errori e quelli della sua famiglia. In questo modo il tempo, sospeso tra risentimenti e condanne, ricomincia a scorrere, promettendo sviluppi di vita finalmente nuovi e costruttivi.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.