Copertina 08/15 La rivolta del caporale Asch

Descrizione

Romanzo di guerra, «di caserma» come lo stesso autore lo ha definito, ma soprattutto romanzo contro la guerra. 08/15 La rivolta del caporale Asch è una delle critiche più forti al militarismo scritte nella seconda metà del Novecento. Il caporale Asch, protagonista di questo libro, è un uomo ribelle, libero, «donchisciottesco» nel proprio idealismo, con cui vuole distruggere l’inumano sistema dell'esercito tedesco stretto nell'abbraccio mortale tra efficienza prussiana e barbara brutalità nazista. Asch non avrà successo, poiché il potere riuscirà a fare quadrato e a isolare ogni tentativo di ribellione, ma il giovane caporale un risultato riuscirà a ottenerlo: avrà coperto di ridicolo l'intero sistema. Questo romanzo è il primo volume di una trilogia – resa memorabile anche dalle trasposizioni cinematografiche – con cui Kirst divenne famoso in tutto il mondo. La sua uscita, nel 1954, causò aspre polemiche in Germania poiché lo scrittore, con le armi dell'ironia e dell'umorismo, aveva saputo mettere in discussione non solo il nazismo, ma anche la Germania di Adenauer, incapace di fare i conti con le proprie responsabilità e già pronta a una nuova militarizzazione.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.