Copertina Lungo la via incantata

Descrizione

È il 1990 quando William Blacker, partito dall'Inghilterra, attraversa l'Europa e arriva per la prima volta in Romania, un paese che sta cercando di ricostruire la propria identità dopo la dittatura di Ceauscscu. E quel paese esercita un tale potere di attrazione che, qualche anno più tardi, Blacker matura la decisione di trasferirsi nel distretto di Maramures, che sembra aver superato indenne le traversie della storia, preservando le tradizioni contadine e uno stile di vita quasi medioevale. Accolto come un figlio da un'anziana coppia, Blacker non solo adotta la lingua e gli abiti del luogo, ma si adegua a un tempo "misurato raramente dagli orologi". Nel Maramures convivono rumeni, sassoni, ucraini e ungheresi: solo un gruppo sociale viene guardato con sospetto, emarginato, costretto all'umiliazione di un cimitero separato, gli zingari, tornati in Romania dopo le deportazioni del 1942. Blacker tuttavia ne rimane ammaliato, fatalmente. Inizia così per lui un secondo, avventuroso processo di integrazione, che culmina nell'amore per Marishka, il matrimonio e la nascita di un figlio. Ma nel frattempo il Maramures rischia di perdere la propria purezza: le strade di pietre e terra sono trasformate in lingue d'asfalto, i cavalli sostituiti dalle automobili, e i primi televisori magnificano prodotti di cui il popolo transilvano non ha mai sentito il bisogno. Un processo inarrestabile, che Blacker registra con l'occhio malinconico di chi, dopo aver finalmente scovato il proprio...

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.