Copertina Storia di una maestra

Descrizione

Gabriela, maestra elementare, inizia la sua carriera piena di entusiasmo in una scuola di un piccolo borgo di montagna isolato dal mondo, dove non tarda a scontrarsi con una mentalità arcaica e conservatrice e un clima rigido che faticherà a sostenere. Dopo essersi ripresa da una lunga malattia, desiderosa di nuove avventure, chiede un trasferimento e le viene proposta una scuola nella colonia spagnola della Guinea Equatoriale. Qui la vita sembra un sogno, così diversa dalla montagna gelida dell'anno passato, nonostante sia osteggiata dal governatore, dal prete e dalla comunità bianca del villaggio per i suoi rapporti con la popolazione locale e il legame con i bambini neri. Rientrata in patria Gabriela sposa Ezechiele, un maestro come lei che lavora nella scuola di un villaggio di minatori nella provincia di Léon. Entrambi si dedicano all’insegnamento, preparano le lezioni, discutono di pedagogia, condividono riflessioni ed esperienze. Siamo ormai negli anni Trenta, si avvicina il Franchismo ed Ezechiele acquisisce sempre di più una coscienza di classe, per rivendicare i diritti del popolo e impegnarsi nella lotta politica. Nonostante Gabriela cerchi di concentrarsi sull'insegnamento la loro vita diventa una sfida senza fine, contro il potere, contro la dittatura. Le prime incarcerazioni sono fonte di angoscia e nel 1936, allo scoppio della guerra civile, Ezechiele sarà una delle prime vittime della rivoluzione. Pubblicato nel 1990 il libro si basa sui ricordi d'infanzia dell’autrice e sui racconti della propria madre maestra in un periodo storico in cui il sacrificio di chi istruiva i bambini era giustificato dalla necessità di salvare il paese attraverso l'educazione.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.