Copertina Un caffè alle mandorle

Descrizione

È il 1979, l'anno dei delitti eccellenti a Palermo, l'anno in cui i corleonesi, scatenati nella conquista del potere, mostrano il loro volto più sanguinario. Il capitano dei carabinieri Perego arriva in una città densa di profumi e di ambiguità, dove può capitare di consumare un aperitivo accanto al killer più feroce. Le giornate di Perego sono allietate dalla nascita di una figlia e dall'andamento felice della sua vita coniugale. La conoscenza con la moglie di un confidente, ucciso in un agguato, stravolge però la sua esistenza e lo induce a scelte radicali. Scelte, tuttavia, che non riescono a sottrarsi ai fallimenti nelle indagini che assillano l'intera Questura di Palermo, e che trovano il loro culmine nell'agguato mortale al commissario Boris Giuliano in una nota caffetteria della città. L'inseguimento del filo rosso che lega questo efferato delitto ai numerosi crimini che insanguinano Palermo conduce Perego a imbattersi nella figura di Michele Sindona, in fuga da New York e riparato in Sicilia, dove gode di palesi e oscure protezioni. È un'altra caccia che produce soltanto dolore e il trasferimento a Roma di un Perego bastonato anche sul fronte privato. In quest'Italia succube del crimine, Perego vive anni di appartata frustrazione finché il trasferimento a Pavia lo conduce di nuovo nel cono d'ombra di Sindona, incarcerato a Voghera.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.