Copertina Che cosa resta del ’68

Descrizione

"É passato mezzo secolo, i sessantottini sono diventati nonni, e il Sessantotto è ormai una specie di mito (positivo e negativo). Formidabili quegli anni intitolò i suoi ricordi un leader dell’epoca. Con il beneficio della distanza ora si comincia a poter fare un bilancio di quel periodo tumultuoso e dei suoi frutti. E’ quanto propone questo partecipe libro, che mette in luce i diversi ambiti in cui il Sessantotto si manifestò: il sistema scolastico, il lavoro, la critica al capitalismo, la Chiesa, il ruolo della donna, la politica. Il Sessantotto intercettò i problemi innescati da un mondo che stava cambiando; e se le risposte che diede furono spesso velleitarie o sbagliate, esso tuttavia registrò e accompagnò quella transizione di civiltà di dimensioni epocali che si sarebbe manifestata appieno più tardi, e in cui stiamo oggi. In questo senso, davvero, il Sessantotto non era che un inizio."

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.