Copertina Storica Febbraio 2019

Descrizione

Alle 10 di mattina del 24 giugno 1572, circa 250 spagnoli accompagnati da quasi 2.500 alleati indigeni entrarono a Vilcabamba. La città era ormai ridotta a un cumulo di macerie fumanti: i suoi stessi abitanti l’avevano incendiata prima di darsi alla fuga. Gli spagnoli facevano arrogantemente il loro ingresso nella capitale di un regno sperduto tra le asperità delle Ande, dove gli eredi degli inca che un tempo avevano governato su un enorme impero resistevano agli invasori ormai da quarant’anni. Ma Martin Hurtado de Arbieto, il capo delle forze di occupazione, non aveva ancora concluso la sua missione. Aveva promesso la mano di una principessa inca prigioniera a chi gli avesse consegnato Tupac Amaru, l’ultimo sovrano della città ribelle.

Ascolta

Per poter ascoltare questa rivista devi effettuare l'iscrizione.