Copertina Rosso colore d’oceano

Descrizione

Dopo un'infanzia da orfano tra i vicoli di Torre del Greco - abbandonato da una madre del Sudamerica inghiottita dalla lotta politica -, dopo il Sessantotto, i cortei di protesta, gli scontri con le forze dell'ordine e un episodio di sangue, Camilo Cienfuegos fugge a New York con Celia, la donna che in gioventù ha troppo amato e troppo tradito. Con lei vive un amore disturbato, e l'inquietudine lo spinge ad andarsene e prendere la via del mare "perché negli oceani tutto è silenzio", nel tentativo di sfuggire all'inadeguatezza di un'esistenza che si divide tra sesso consumato in incontri furtivi e la ricerca incessante di una nave da comandare. Ma i peccati passati e la solitudine lo perseguitano. Notte dopo notte, porto dopo porto, la vita che ha cercato di lasciarsi alle spalle torna a tormentarlo: un figlio fatto per caso con una giovane borghese concessa alla lotta proletaria - un figlio che fa parte di un mondo distinto, che scorre su binari veloci, mentre quello di Camilo scivola lento sull'acqua -, un uomo perso in mare a causa di una tempesta, o della sua arroganza; e, ancora, Celia. "Celia, già" Io so che l'ho amata, ma non me lo ricordo più. Accompagnato da Smoking Joe, l'amico di un tempo che lo aspetta da Gallaghers', il locale della sua giovinezza newyorkese, Camilo cerca di orientarsi tra i suoi lontani ricordi per farne un presente, e si mette sulle tracce della donna che ha amato, per ritrovarla matura, disincantata. Dai colori della mediterranea Tangeri al traffico di New York, Camilo è un marinaio in cerca dell'approdo sicuro: lo troverà a Ponza, dopo un drammatico episodio che lo porta in carcere per mesi: l'ennesima onda che trascina al largo. Antieroe arrabbiato e deluso, comandante idealista e corrotto, Cienfuegos non dorme mai, affoga nell'alcol le proprie angosce e scruta l'orizzonte dalle rassicuranti seggiole di legno di Gallaghers', l'unico luogo che ancora può chiamare casa.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.