Copertina Hotel du Lac

Descrizione

Ai tempi dell'imperatore Eraclio (610-641), Marya è una diciottenne cristiana copta di un piccolo borgo a oriente del delta egiziano. Il borgo è spesso visitato da mercanti arabi, e a uno di questi, Salama, Marya viene promessa in sposa. Subito dopo le nozze, gli sposi partono con la carovana verso la nuova vita, di cui Marya ignora tutto. Durante il viaggio duro e faticoso per Marya che non si era mai mossa dal suo villaggio - lei si sforza di apprendere informazioni sulle usanze degli arabi, ma anche sulla loro lingua, le loro tribù, la loro religione: nella penisola araba è apparso un nuovo profeta che ha cacciato via i giudei. Ma già nella sua nuova famiglia - che viene definita «nabatea» dagli altri arabi - vi sono diversi fermenti religiosi: al-Rudi, il fratello maggiore del marito, si è convertito al giudaismo, ma non è stato accettato dagli ebrei; Salama è cristiano, ma non praticante; la suocera è pagana, devota della dea Allat; e il cognato minore - bello e colto, soprannominato «il Nabateo» o «lo Scriba» - rivendica una sua ispirazione divina che lo porta a professare la fede in due divinità Allat e El, Madre e Figlio. Giunta a destinazione, col passare del tempo, Marya - che come da tradizione ha assunto un nuovo nome, Mawya - si adatta alla vita della tribù, ma soprattutto trascorre molto tempo ad ascoltare affascinata la predicazione del Nabateo, il quale espone ai giovani la sua visione religiosa che parla di cicli della vita, di metempsicosi, di compresenza del principio maschile e femminile in tutti gli esseri umani. Passano le stagioni e gli eserciti degli arabi, ormai musulmani, si preparano a invadere tutto il Vicino Oriente. Attraverso una serie di accordi, alla tribù è imposto di migrare in Egitto, per preparare l'arrivo degli arabi. L'unico che non si rassegna a partire è il Nabateo, deciso a trascorrere i suoi ultimi giorni in una sorta di eremitaggio, nonostante le suppliche di Mawya, che capisce infine di esserne innamorata

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.