Copertina La mansarda

Descrizione

Marlen Haushofer (Frauenstein,1920- Steyr,1970) scrisse questo romanzo nel 1969 e l'anno dopo morì di cancro. La mansarda (pubblicato nel 1994 dalle Edizioni e/o) è quindi il suo testamento artistico-spirituale, ma è anche un illuminante e disperato percorso esistenziale. Raccontare le vicende della protagonista di questo libro porta inevitabilmente alla biografia della stessa autrice: Marlen come la donna del romanzo ha trascorso la propria vita nell'apparente tedio di una famiglia borghese nel dopoguerra austriaco, nei ritmi monotoni della routine coniugale, nel ristretto giro di amicizie di una città di provincia. Ed è proprio questa la materia narrativa del romanzo, che si divide in sette capitoli che hanno per titolo i diversi giorni della settimana. Ogni giorno è dedicato a varie faccende domestiche, a visite non desiderate, alle innocue preoccupazioni per il pranzo o per i figli. Ma ogni piccolo gesto, ogni banale azione o cruccio sono accompagnati da terrificanti considerazioni, da ossessivi pensieri espressi con un filo di voce ma dal potere devastante. Il libro diventa così un diario intimo della disillusione, della oppressione, della mortificazione: un calvario quotidiano.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.