Copertina dell'audiolibro Noi. Perché due sono meglio di uno

Descrizione

A che gioco giochiamo?" chiede Annalisa di 4 anni ad un suo coetaneo; "ai cow boy", risponde lui con determinazione. "Perché non alla famiglia?" replica lei perplessa; e dopo poco, vedendo che la situazione non evolve aggiunge "dai, allora giochiamo al cow-boy che stava in famiglia". L'empatia e l'interesse per gli altri son insiti nella natura umana? Se la prospettiva dell'io è stata da tempo ampiamente esplorata in campo psicoanalitico e filosofico, solo recentemente si è cominciato a discutere il senso del noi, ossia delle connessioni che ci legano agli altri. Questo libro rivaluta questa fondamentale dimensione da specie umana, che ne spiega anche il successo evoluzionistico. Le recenti scoperte in campo neurobiologico sulla predisposizione del cervello umano ad interagire con gli altri hanno rafforzato questa idea. Dalle prime relazioni con i genitori a quelle con i coetanei, fino all'età adulta, i legami tra l'io e gli altri nell'era dell'ipersocialità in rete.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.