Copertina Populismo sovrano

Descrizione

Spaventati dai fantasmi di una sovranità che sembra svanire, stiamo distruggendo proprio quegli strumenti che ci consentirebbero di ricostruirla in un mondo che non è più quello dominato dagli Stati nazionali. Frustrati per l'impressione di non riuscire a far sentire la nostra voce e di non avere più il controllo sulle nostre vite, ci rassegniamo a uno stato di natura del tutti contro tutti, incapaci di quella fiducia reciproca – tra persone e nazioni – che ci permetterebbe di riprendere in mano il nostro destino. Si è rotto il compromesso della delega. L'errore finora è stato cercare di preservare il patto sociale che ha retto l'Europa nel lungo Dopoguerra – integrazione come garanzia di pace e prosperità – invece che dare alla sovranità condivisa una base di legittimità più attuale. Che può essere soltanto protezione e identità, sicurezza e difesa dalle conseguenze della globalizzazione.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.