Copertina Osservazioni elementari sul costruire

Descrizione

Hausbau und dergleichen (Osservazioni elementari sul costruire) è stato tradotto e viene riproposto oggi in quanto rappresenta complessivamente una lezione d'architettura profondamente attuale. Malgrado sia stato scritto nel 1916, questo libro si misura non solo con il pensiero contemporaneo, ma anche con le successive formulazioni teoriche del movimento moderno e in questo senso è capace di far giustizia di molti falsi problemi dibattuti ancora ai nostri giorni. Ancora oggi Hausbau und dergleichen è in grado di mettere in serio imbarazzo la critica ufficiale. Trattandosi di uno scritto di teoria della progettazione, considerata la sua scarsa ambizione riguardo all'architettura stessa, il disinteresse per le implicazioni collaterali e l'elementare apoditticità delle argomentazioni, appare chiara la difficoltà d'interpretazione da parte di una critica sofisticata e in questo senso abituata a ben altro. Troppi sono gli elementi di questo scritto che impongono a una critica "giudiziosa" di dissociarsi: non potendosi definire né un testo accademico in senso stretto, né un'operetta morale, né tantomemo un'opera di sistematica dissacrazione, ma piuttosto forse anche tutte queste cose insieme tuttavia incredibilmente ricomposte nella logica di un discorso sull'architettura a tal punto semplice e piano da insospettire chiunque, poiché rasenta da un lato l'ingenuità più esasperante e dall'altro la incredibile chiarezza dello stesso schema elementare sul quale si articola. Proprio per questo il testo è uno degli scritti sull'architettura più significativi del nostro tempo: infatti in questo libro sono indicate lucidamente le linee generali per una lettura positiva della storia e dell'architettura intesa come mestiere. E vengono forniti gli elementi logici per un discorso avanzato sulla trasmissibilità dell'architettura, in cui la formazione di un "base comune" o di una scuola in senso stretto è considerata la premessa necessaria per Resistenza stessa dell'architettura.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.