Copertina Le persiane verdi

Descrizione

"Non piace solo al suo autore, questo romanzo redatto in stato di grazia all'indomani della nascita del secondo figlio, John: lo stesso Gaston Gallimard, pur non essendo più da due anni l’editore di Simenon, lo ammira senza riserve, tant’è che torna alla carica; e se non riesce ad averlo è solo perché può garantire una tiratura iniziale di appena ventimila copie, mentre Simenon ne esige trentamila. Il tempo gli darà ragione: dei romanzi "duri" apparsi negli anni che vanno dal '48 al '62, Le persiane verdi sarà il più venduto. Il motivo non è difficile da capire: il protagonista, Emile Maugin, celeberrimo attore giunto, a sessant'anni, all'apice del successo e della fama, è un personaggio indimenticabile. Costruito (come confessa, ma solo in privato, lo stesso Simenon) a partire da tratti caratteriali di Harry Baur, Michel Simon, Charlie Chaplin e "soprattutto" W.C. Fields, Maugin è una figura larger than life: dopo un’infanzia sordida, ha lottato, perduto, vinto, amato, desiderato, conquistato e posseduto tutto - donne, fama, denaro -, e coltiva la propria leggenda abbandonandosi a tutti gli eccessi. Prepotente, scorbutico, cinico (ma segretamente generoso), regna da tiranno su un piccolo mondo di sudditi devoti, tra cui la giovanissima e amorosa moglie, ma vive nella nostalgia dell’unica cosa che non ha mai conosciuto: la pace dell'anima - quella cosa tiepida e dolce a cui il suo desiderio attribuisce la forma di una casa con le persiane verdi."

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.