Copertina 1938 storia, racconto, memoria

Descrizione

In occasione dell'ottantesimo anniversario delle "leggi razziali" del fascismo italiano questa raccolta di racconti prosegue la tradizione di pubblicazioni dedicate agli anniversari delle "leggi razziali". Un gruppo di scrittori e di storici ha scritto ciascuno un testo di fiction ispirato agli avvenimenti e ai documenti del 1938; un testo che consenta al pubblico di oggi di entrare in contatto, ricordare, e comprendere meglio le vicende della svolta razzista e antisemita del regime fascista e il loro significato nella storia d’Italia. Nel momento in cui vanno ormai scomparendo del tutto i testimoni diretti delle persecuzioni, occorre un passaggio di testimone con cui chiunque abbia la capacità di narrare, anche a partire dai documenti, dalle testimonianze e dalle ricostruzioni disponibili, si faccia carico di quelle vicende e ne trasmetta, rappresentandoli immaginativamente, i contenuti e i significati alle giovani generazioni. Al tempo stesso i racconti qui presentati non mancano di riferimenti al giorno d'oggi, a quelle realtà politiche e sociali dove l’umanità viene calpestata. Non si tratta di paragoni ma della consapevolezza che il passato deve aiutare a mantenere alta l'attenzione rispetto ai temi della giustizia, dell'uguaglianza e del rispetto. I racconti sono preceduti dall'introduzione dello storico Simon Levis Sullam che riflette sulle possibilità dello storico come dello scrittore di fiction di raccontare e trasmettere la storia degli anni del fascismo e della Shoah quando non ci saranno più testimoni ma soltanto la memoria delle loro parole. L'incontro tra storici e scrittori crea in questo volume una zona di turbolenza, uno spazio sperimentale inedito e originale, ricco di spunti di riflessione e di belle pagine di letteratura.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.