Copertina dell'audiolibro Non siamo nati per soffrire di MORELLI, Raffaele

Descrizione

Morelli prosegue il percorso 'curativo' suggerito ai suoi lettori affrontando un tema cruciale: il dolore. Che cos'è il dolore psichico? Da dove viene? Qual è il suo senso? Così come il corpo, quando si ferisce, forma una cicatrice che ripara il danno, allo stesso modo tutti i dolori che proviamo non vengono per punirci, ma per liberarci dal personaggio che recitiamo davanti agli altri e a noi stessi. Per azzerarci e farci tornare nuovi, quindi capaci di nuovi percorsi, nuovi destini, nuove mete. Qualsiasi dolore arrivi, ciò che lo fa perdurare è solo la nostra mentalità, il fatto che resistiamo con accanimento a ciò che è accaduto. Bisogna imparare a guardare i dolori della vita senza pensare alla causa che li ha scatenati, bisogna ripetersi questo mantra: la cosa vera è la sofferenza che provo, non il fatto che l'ha provocata. Dice Morelli: se qualcuno ti lascia, devi capire che la cosa importante è proprio quel dolore, che ti aprirà a nuove potenzialità. Il dolore dell'anima serve a farti partorire un altro se stesso, che finora è rimasto nascosto come il seme nella terra e che, al contrario di te, cerca il piacere e la felicità. Dentro il più grande dolore, c'è una quota altrettanto grande di felicità che sta per prorompere.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.