Copertina Nuovo dizionario delle cose perdute

Descrizione

Dall'idrolitina ai calendarietti profumati dei barbieri, dal temibile gioco del traforo alle cabine telefoniche, passando per i bordelli, le letterine di Natale piene di buoni propositi da mettere sotto il piatto del babbo, le osterie (quelle vere, senza la h davanti per darsi un tono) e molto altro, Guccini torna a scavare nel passato che ha vissuto in prima persona per riportarcelo intatto e pieno di sapore. Pagine poetiche, capaci di dare voce alla poesia delle cose e alla malinconia per il tempo che scorre, ma anche piene di ironia.

Ascolta

Per poter ascoltare questo audiolibro devi essere registrato. Accedi o registrati.