Audiolibri di autori spagnoli

La Spagna, organizzata sotto forma di monarchia parlamentare, occupa l’84,5% del territorio della penisola iberica ed è scenario delle più eterogenee esperienze. La Spagna, seconda nella classifica dei paesi più visitati al mondo è, infatti, l’attrazione per eccellenza per ogni genere di turismo.

Con una grande diversità geografica e culturale, questo Paese offre di tutto: dai prati e montagne innevati alle enormi paludi e deserti del sud-est. Dalle spiagge affollate con la tipica vegetazione Mediterranea a una metropoli ricca di cultura.

 

I primi abitanti della penisola iberica furono gli Iberi, Celti e Baschi. L’espansione della Repubblica Romana, però, portò alla presa di alcune colonie. Il dominio romano portò la lingua, la legge, le strade e la cultura latina.

 

La cultura romana durò sulla penisola per circa mezzo millennio, fino a quando i Visigoti conquistarono la provincia romana di Hispania.

Nel 711 un comandante visigoto chiamò gli Omayyadi musulmani per “aiutarlo” nella sua lotta contro qualche rivale ed entro la fine del secolo VIII la maggior parte della penisola era in mani musulmane. Nel corso del tempo, tuttavia, la dominazione musulmana andò a indebolirsi, soprattutto per l’offensiva dei potenti regni cristiani che si affermarono nella penisola.

 

La “Reconquista” fu un periodo, durato 750 anni, in cui avvenne l’espansione dei sovrani cristiani della Spagna.

Con la conquista di Granada nel 1492, anno che segna il punto in cui la Spagna ha iniziato a diventare l’impero più forte del mondo, tutti gli ebrei furono costretti a lasciare la Spagna o a convertirsi.

I “nuovi cristiani”, come venivano chiamati, non erano spesso sinceri nelle loro conversioni e per assicurare la “purezza” religiosa, fu istituita la famelica inquisizione spagnola responsabile delle peggiori torture, della caccia alle “streghe” e della distruzione dei libri considerati “proibiti”.

 

Per le storiche diversità geografiche e culturali, la letteratura spagnola ha conosciuto un gran numero di influenze ed è molto disomogenea.

Miguel de Cervantes è sicuramente l’autore più famoso della Spagna e il suo Don Chisciotte è considerata l’opera più emblematica della letteratura spagnola e un classico della letteratura di tutto l’Occidente.

Manuel Vázquez Montalbán nato nel 1939 a Barcellona è stato uno scrittore, saggista, giornalista, poeta e gastronomo. Ha raggiunto la fama con la creazione del personaggio-detective di Pepe Carvalho, sorta di ironica versione catalana di Maigret. Attraverso la ricerca del fuggiasco Luis Roldán, fantasia e realtà si mescolano in questo poliziesco spagnolo.

Ildefonso Falcones scrittore e avvocato, dopo il successo mondiale di “La cattedrale del mare”, pubblica nel 2009 “La mano di Fatima”. Il romanzo, ambientato nel 1568, racconta la storia di Hernando, ragazzo nato da una violenza alla madre musulmana costretta alla conversione, che partecipa alla rivolta contro la “Reconquista” nei villaggi delle Alpujarras.

Fra gli autori che consigliamo ci sono anche Carlos Ruiz ZafonAlicia Gimenez Bartlett, Mario Vargas Llosa e Clara Sanchez.

 

Questa settimana per immergervi completamente nella cultura spagnola vi proponiamo quindi alcune “tapas” di autori della penisola Iberica.

Rassegna Audiolibri di autori spagnoli