Giornata della memoria

Il 27 gennaio tutto il mondo ricorda le vittime dell’orrore dell’Olocausto.

 

Era il 27 gennaio quando l’esercito sovietico entrò nel campo di sterminio di Auschwitz; questo giorno è stato scelto come simbolo, come Giornata della Memoria, per non dimenticare i milioni di persone che hanno varcato i cancelli dei campi di concentramento e sterminio. Erano ebrei, testimoni di Geova, Rom, Sinti, omosessuali, disabili, preti cattolici e dissidenti politici. Molte di quelle persone non tornarono mai a casa e anche chi tornò spesso si trovò circondato dall’indifferenza.

 

La Giornata della Memoria serve a ricordare tutte quelle persone, serve a farci aprire gli occhi per evitare che possa succedere di nuovo, serve a rompere il silenzio.

 

Questo è un epitaffio posto all’ingresso del campo di concentramento di Auschwitz:

 

“Grido di disperazione ed ammonimento all’umanità sia per sempre questo luogo dove i nazisti uccisero circa un milione e mezzo di uomini, donne e bambini, principalmente ebrei, da vari paesi d’Europa.”

Auschwitz – Birkenau 1940-1945

 

Vi proponiamo una selezione di audiolibri legati all’argomento dell’Olocausto. Inoltre abbiamo scelto alcune opere per ragazzi per aiutarli a capire e ad avvicinarsi a questa tematica importante, ma difficile.

Rassegna Giornata della memoria