Giornata Internazionale dell’anziano

Questa ricorrenza è stata istituita nel 1990 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per valorizzare la dignità della persona anziana.

Il 1° ottobre si festeggia la giornata internazionale dell’anziano. Questa giornata ha l’obiettivo di sensibilizzare e far crescere la consapevolezza sui temi relativi agli anziani sia per ciò che concerne le difficoltà specifiche di questa fase della vita, sia per ricordare l’importanza del loro ruolo.

 

L’anzianità è una tappa evolutiva importante, parte integrante e traguardo della vita di ogni essere umano. Deve essere l’occasione per trasmettere ai più giovani valori che molto spesso tendono a dimenticare o ignorare.

 

Il contatto diretto tra la generazione più anziana e quella più giovane è un fondamentale momento di scambio dove i più piccoli imparano dal vissuto dell’anziano, che riceve in cambio momenti spensierati dove può trasmettere il proprio sapere e donare il proprio affetto.

È molto importante che le persone anziane continuino a sentirsi utili e a vivere una vita piacevole e appagante, ricca di stimoli e di sensazioni positive.

 

Il Libro Parlato coglie l’occasione per consigliare alcuni audiolibri che raccontano diverse storie di anziani, legate da un aspetto in comune: la ricerca della felicità.

 

Le solite sospette racconta di Susan che decide, in compagnia di alcune amiche, di compiere una rapina per riuscire ad andare in crociera e fuggire il brodino dell’ospizio.

 

Un audiolibro toccante, commovente, ma anche venato da un’irresistibile ironia è L’imprevedibile viaggio di Harold Fry, storia di una anziano che, dopo aver saputo che una vecchia amica sta morendo, esce di casa per spedirle una lettera. Spinto da un impulso improvviso, comincia a camminare, nonostante la stanchezza e le scarpe leggere, convinto che finché camminerà, la sua amica continuerà a vivere. Inizia così un imprevedibile viaggio dal sud al nord dell’Inghilterra, fatto di incontri con tante persone, che Harold illuminerà con la sua saggezza inconsapevole e la forza del suo ottimismo.

 

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve parla dell'”evasione” di un centenario dalla casa di riposo che lo ospita e dell’incontro con un giovane alla fermata dell’autobus che gli chiede di vigilare su una grossa e misteriosa valigia.

 

Un calcio in bocca fa miracoli, ironico e dissacrante romanzo che racconta le vicende di un burbero e perfido vecchietto, che in compagnia del suo migliore amico Armando, inizia una missione impossibile: far incontrare e innamorare due giovani.

 

Oltre a questi titoli, proponiamo anche altri audiolibri, tutti con protagonisti arzilli e simpatici vecchietti.

Rassegna Giornata Internazionale dell’anziano