Il Romanzo storico

Cos’è un romanzo storico?

Il romanzo storico è un’opera ambientata nel passato, in cui le vicende narrative si intrecciano con eventi realmente accaduti e documentati. La cornice, fornisce un’accurata ricostruzione dell’epoca attraverso atmosfere, costumi, usanze, condizioni sociali e mentalità dei personaggi. Un autore di romanzi storici, infatti, deve sempre documentarsi consultando e studiando tutto il materiale disponibile sul periodo storico in cui vuole ambientare il romanzo.

 

I personaggi possono essere realmente esistiti, oppure inventati dall’autore, tenendo sempre conto delle caratteristiche dell’epoca che si va a raccontare, con l’accortezza di costruire una personalità in linea con il contesto storico dell’opera.

 

Nell’Ottocento, la crescente affermazione del pensiero e del metodo scientifico portò all’affermazione di un forte interesse per le discipline storiche.
Sotto l’aspetto filosofico, inoltre, si iniziò a concepire l’esistenza dell’individuo come qualcosa di fortemente condizionato dalla storia.
Quello descritto nel romanzo storico era un passato a cui ispirarsi, la celebrazione di personaggi esemplari e valorosi.

 

In Italia, il primo grande romanzo storico pubblicato fu “I promessi sposi” di Alessandro Manzoni, scritto nel 1827 ma ambientato nella Lombardia del XVII secolo.

 

Il romanzo storico, però, è in continua evoluzione. Infatti, dalla fine del Novecento, cambiano ulteriormente le sue caratteristiche.
Nel 1980 Umberto Eco ottenne un successo mondiale con il potente affresco medievale “Il nome della rosa”, dando l’avvio alla rinascita del genere: il “romanzo neostorico”.

 

La concezione forte e positiva dell’Ottocento lascia spazio ad un approccio più critico verso la storia.
Il passato non è più la ricerca delle origini, ma può rappresentare una fuga dalla realtà, dal nostro presente.

 

Approfittando delle vacanze estive, ecco una serie di romanzi storici e neostorici che potete rileggere o riscoprire!

Rassegna Il Romanzo storico