Marc Twain: vita, stile, opere & Audiolibri

Considerato da alcuni il primo vero scrittore americano, Mark Twain (pseudonimo coniato da sé stesso di Samuel Langhorne Clemens) è stato uno scrittore, umorista, aforista e docente statunitense dell’800 e del primo decennio del ‘900.

Il suo contributo alla letteratura americana è stato enorme, con romanzi che divenuti capolavori e tutt’ora considerati tali e letti in tutto il mondo.

Autore dei romanzi “Le avventure di Huckleberry Finn” e “Le avventure di Tom Sawyer”, Mark Twain è stato una vera e propria celebrità statunitense della sua epoca, raggiungendo un livello di scrittura e di popolarità mai sperimentato prima nel mondo letterario americano.

Foto di Mark Twain

La vita di Mark Twain

Mark Twain nacque nel 1835 a Florida, in Missouri, penultimo di sette fratelli, di cui 4 morirono durante l’infanzia.

Nel 1839 la sua famiglia si trasferì ad Hannibal, città portuale sul fiume Mississipi dove il padre lavorò come avvocato e giudice.

Tuttavia, all’età di soli 11 anni, dovette sperimentare un grande lutto: il padre infatti morì precocemente di polmonite.

Qualche anno dopo divenne apprendista in una stamperia e successivamente iniziò a lavorare presso l’”Hannibal Journal” come tipografo e collaboratore di articoli umoristici.

All’età di 18 anni decise di abbandonare Hannibal, raggiungendo per lavoro New York, Filadelfia, St. Louis e Cincinnati.

Nel 1859, in seguito all’interesse scaturito durante il viaggio per New Orleans, conseguì la licenza per diventare pilota di battello e ne fece la sua professione. Fu proprio da questa professione che l’autore ricavò il proprio pseudonimo “Mark Twain”, un’espressione utilizzata nel gergo fluviale per indicare la profondità del fiume.

Lo scoppio della guerra civile americana tuttavia determinò una diminuzione del traffico fluviale sul Mississipi e Twain fu costretto a ritornare al suo precedente impiego di giornalista.

In questi anni cominciò a nascere in lui un forte interesse per la letteratura, il quale lo portò a scrivere alcune novelle pubblicate poi sui giornali per cui lavorava.

Nel 1861 si arruolò in un battaglione di confederati, tuttavia la sua esperienza fu breve: solo poco tempo dopo infatti disertò e nel 1863 ritornò al lavoro di giornalista.

Tra il 1863 e il 1865, conclusasi la Guerra civile americana, viaggiò in tutto il Paese per formarsi in campo letterario. Divenne anche un cacciatore d’oro in California, ma decise presto di dedicarsi completamente e definitivamente alla carriera di giornalista, reporter e scrittore.

Nel 1865 venne pubblicato il suo primo libro “Il ranocchio saltatore”, che essenzialmente era una raccolta di diverse novelle scritte negli anni precedenti.

Tra il 1866 e il 1868 compì numerosi viaggi per il mondo che lo condussero, oltre che in America, anche in Francia, Italia e Palestina.

Nel 1868 fece ritorno negli USA e due anni dopo sposò Olivia Langdon, trasferendosi con lei nel Connecticut. La coppia ebbe 4 figli, uno dei quali morì in tenera età e 3 con gravi problemi di salute. Oltre al suo impegno come scrittore, si dedicò anche all’insegnamento universitario e al ruolo di relatore in numerose conferenze.

Al 1884 e al 1886 risale la pubblicazione di due dei più celebri romanzi di Twain, rispettivamente “Le avventure di Huckleberry Finn” e “Le avventure di Tom Sawyer”, che ricevettero un riscontro straordinario e mai prima d’ora ottenuto dal pubblico e dalla critica, al punto tale da definirli come il punto d’inizio della letteratura moderna statunitense.

Si dedicò anche alla scienza e al metodo scientifico, grazie alla solida amicizia con il fisico Nikola Tesla.

Nel corso della sua vita assunse sempre una posizione anti-imperialista, criticando fortemente l’imperialismo americano e diventando poi membro della Lega del 1898. Tale condotta gli causerà negli ultimi anni della sua vita una dura emarginazione sociale, che lo vedrà scomparire anche dall’ambiente letterario. Inoltre sostenne fin da giovanissimo i diritti dei neri, delle donne e delle minoranze. Fu anche animalista, opponendosi alla vivisezione e difendendo i diritti degli animali.

Negli ultimi anni della sua vita lo scrittore fu particolarmente depresso, pessimista e disilluso. Ciò fu determinato da una serie di eventi avversi, sia in ambito familiare sia in quello lavorativo: subì la perdita della moglie e di tre loro figlie e dovette affrontare la bancarotta della sua casa editrice. Tutto ciò lo portò inevitabilmente a vedere tutto in modo più buio.

Nel 1906 istituì l’”Angel Fish and Aquarium Club”, un club per giovani ragazze in cui venivano organizzati giochi ed allestiti spettacoli teatrali.

Al 1909 risale l’unico filmato ritraente Mark, realizzato da Thomas Alva Edison.

Mark Twain continuò il suo impegno a favore dei ceti sociali più svantaggiati fino al 1909, anno in cui morì per un infarto cardiaco all’età di 74 anni.

Curiosamente l’autore nacque nell’anno in cui avvenne il passaggio della Cometa di Halley e morì lo stesso anno in cui questa compì nuovamente il suo passaggio 74 anni dopo.

Lo stile di Mark Twain: non solo satira e critica sociale

Una delle caratteristiche più note dello stile di Mark Twain è la satira, riscontrabile in numerosi suoi romanzi. Essa viene utilizzata sapientemente dallo scrittore, con il fine di commentare la realtà sociale del tempo denunciandone i soprusi e le ingiustizie, proprio come ha fatto durante la sua vita.

Ma Mark Twain non è solo satira: il suo è uno stile innovativo, avventuroso ma allo stesso tempo realistico, fluido, scorrevole, piacevole che sfrutta le espressioni ed il linguaggio della gente che lo circondava, della società in cui viveva. Tutto questo gli va ampiamente riconosciuto, poiché è stato ciò che ha fatto di lui uno dei più grandi esponenti della letteratura americana.

Nelle sue opere è possibile immergersi, avendo la sensazione di afferrare con mano le immagini paesaggistiche che crea e descrive. A fianco a ciò i dialoghi dei personaggi che utilizzano il linguaggio del popolo dell’epoca, rendendo il tutto ancora più realistico ed allo stesso tempo spensierato.

Non mancano però i dettagli avventurosi, in grado di catturare il più possibile l’attenzione del lettore.

Le opere di Mark Twain

Le opere di Mark Twain comprendono romanzi, racconti e articoli. Purtroppo molte delle sue opere sono andate perse, soprattutto quelle legate a tematiche religiose e quelle degli ultimi anni della sua vita. L’autore subì infatti numerose censure, anche a causa delle proprie posizioni sociali e politiche.

Nonostante ciò, altrettante altre si sono diffuse e sono ancora oggi molto famose ed apprezzate.

Tra i romanzi di Mark Twain si annoverano:

  • Il principe e il povero
  • Le avventure di Huckleberry Finn
  • Le avventure di Tom Sawyer
  • Un americano alla corte di re Artù
  • Il pretendente americano
  • Wilson lo svitato
  • La vita e il processo a Giovanna d’Arco
  • Il diario di Eva
  • Huck Finn e Tom Sawyer fra gli Indiani – incompiuto
  • Lo straniero misterioso

Inoltre si ricorda il racconto autobiografico “Vita sul Mississippi”.

Potete trovare all’interno del nostro catalogo il formato audiolibro delle opere di Mark Twain.

Filmografia delle opere di Mark Twain

I romanzi di Mark Twain si sono rivelati negli anni una grande fonte di ispirazione per numerosi registi. Le parole scritte su carta dell’autore sono così diventate in breve tempo trasposizioni cinematografiche e televisive apprezzate dal pubblico di tutto il mondo.

Di seguito trovate una breve filmografia.

Basati su “Huckleberry Finn”:

  • Huckleberry Finn – film muto statunitense del 1920
  • Huckleberry Finn – film statunitense del 1939
  • Le avventure di Huckleberry Finn  – film statunitense del 1939
  • Le avventure di Huck Finn – film statunitense del 1960
  • Le avventure di Huck Finn – film statunitense del 1993
  • Le avventure di Huckleberry Finn – film tedesco del 2012

Basati su “Le avventure di Tom Sawyer”:

  • Tom Sawyer – cortometraggio statunitense del 1907
  • Tom Sawyer – film statunitense del 1917
  • Huck and Tom – film muto statunitense del 1918
  • Tom Sawyer – film statunitense del 1930
  • Le avventure di Tom Sawyer – film statunitense del 1938
  • Tom Sawyer – film statunitense del 1973
  • Priklyucheniya Toma Soyera i Geklberri Finna – film russo del 1981
  • Le avventure di Tom Sawyer e Huck Finn – film statunitense del 1995
  • Tom Sawyer – film Tedesco del 2011
  • Tom Sawyer & Huckleberry Finn – film prodotto in collaborazione tra Germania e Stati Uniti d’America del 2014

Basati su “Un americano alla corte di re Artù”:

  • Le avventure di un americano alla Corte di re Arturo – film muto statunitense del 1921
  • Un americano alla corte di Re Artù – film statunitense del 1931
  • La corte di re Artù – film statunitense del 1949
  • Un astronauta alla tavola rotonda – film statunitense del 1979
  • Un ragazzo alla corte di re Artù – film prodotto in collaborazione tra Stati Uniti d’America, Regno Unito e Ungheria del 1995
  • Un’americana alla corte di Re Artù – film TV statunitense del 1998

Basati su “Il principe e il povero”:

  • Il principe e il povero – cortometraggio muto statunitense del 1909
  • Sua Maestà il re degli straccioni – film muto austriaco del 1920
  • Il principe e il povero – film statunitense del 1937
  • Il principe e il povero – film inglese del 1977
  • Il principe e il povero – cortometraggio animato statunitense della serie Mickey Mouse del 1990
  • Per fortuna c’è un bianco al mio posto – film statunitense del 1994
  • Il principe e il povero – film TV statunitense del 2000
  • Barbie – La principessa e la povera – film d’animazione statunitense del 2004
  • Il principe e il povero – film statunitense del 2007
  • Naneun wang-iroso-ida – film sudcoreano del 2012

Audiolibri di TWAIN, Mark nel catalogo