Giornata contro il razzismo

Oggi, 21 marzo, si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale contro il Razzismo.

La ricorrenza è stata indetta dalle Nazioni Unite nel 1966, in ricordo del massacro di Sharpeville del 1960, la giornata più sanguinosa dell’apartheid in Sudafrica. In questa giornata, 300 poliziotti bianchi uccisero 69 manifestanti che protestavano contro l’Urban Areas Act,  provvedimento che imponeva ai cittadini sudafricani neri di esibire uno speciale permesso se fermati nelle aree riservate ai bianchi.
Per promuovere la parità di tutti gli uomini, e condannare ogni discriminazione fondata sull’origine etnica, proponiamo alcune letture sull’argomento.

 

L’amico ritrovato, romanzo breve di Fred Uhlman, racconta l’amicizia tra un ragazzino ebreo Hans Schwarz e il coetaneo tedesco Konradin von Hohenfels. Il quadro è quello dei primi anni di promulgazione delle leggi razziali, che causerà a poco a poco l’allontanamento dei due ragazzi.
Il romanzo affronta molti temi importanti, come l’amicizia, il peso delle differenze sociali e l’orrore della guerra e del regime nazista.
L’isola sotto il mare di Isabel Allende è la storia di Teté, schiava nera che lotta per conquistare la propria libertà. A soli nove anni, Teté è venduta al giovane francese Toulouse Valmorain perché si occupi delle faccende di casa. Qui la ragazza conoscerà le violenze e i soprusi, ma intraprenderà anche la sua lotta er la libertà. La storia è ambientata intorno la fine del Diciottesimo secolo, tra i Caraibi e la Louisiana, in una miscela di razze, religioni e culture.
Il buio oltre la siepe, vincitore del premio Pulitzer per la narrativa nel 1961, è un romanzo della scrittrice statunitense Harper Lee.
La voce narrante è quella di Scout, la figlia dell’avvocato Atticus Finch, incaricato della difesa di un nero accusato di violenza carnale.
Alla fine il brillante avvocato riuscirà a dimostrarne l’innocenza, ma l’imputato verrà lo stesso condannato a morte.
Nel fortunato romanzo di Jelloun, Il razzismo spiegato a mia figlia, che ha venduto oltre 200.000 copie, il narratore spiega alla sua bambina di dieci anni che cos’è il razzismo. Scritto in forma di dialogo domanda-risposta, il libro è stato pubblicato nel 1998 ed è stato tradotto in oltre 25 lingue e vuole educare i giovani ai valori del rispetto e della tolleranza.
George Mosse scrive Il razzismo in Europa: dalle origini all’olocausto, storia del razzismo dalle origini allo sterminio nazista. Nella sua opera, Mosse cerca di analizzare e comprendere a fondo una mentalità sempre viva, contribuendo a rinnovarne l’interpretazione.
Nel suo best seller The Help, Kathryn Stockett racconta cosa significa per le donne di colore essere al servizio di donne bianche. L’opera mostra il coraggio delle protagoniste nel vivere in una società da cui sono completamente escluse, dove non hanno niente, dove devono lottare per i loro diritti umani.

Rassegna Giornata contro il razzismo